L’Export italiano di scarpe verso la Russia parla marchigiano

di absolutelychic

Russia-Flag

Nel primo trimestre 2013 la Russia si conferma il mercato sicuro ed in crescita sul quale investire per le aziende calzaturiere italiane. Dai dati provvisori di Assocalzaturifici il trimestre Gennaio-Marzo 2013 presenta un incremento complessivo del 17,6% rispetto allo stesso periodo del 2012. In termini reali l’export italiano di calzature verso la Russia è passato da 172,67 milioni di euro a 202,46 milioni di euro.
Le Marche si confermano la prima regione italiana, con un export in aumento da 77,70 milioni di euro a 93,5 milioni ed un incremento complessivo del 20,6%. In particolare nel 2012 l’export delle sole province di Ascoli Piceno e Fermo si è attestato intorno ai 220,40 milioni di euro.
Dai dati 2012 sul totale quantità di calzature esportate verso la Russia l’81,2% è in pelle e cuoio. Il cliente russo, amante del miglior Made in Italy, ricerca sempre più un prodotto contraddistinto da una qualità elevata ed uno stile sicuramente inconfondibile.

Annunci